Veglia della croce in Sant’Ambrogio, venerdì 24 maggio 2019

Le Serate Pre Palio di San Magno
24 Maggio 2019
Serata Musicale a San Bernardino
25 Maggio 2019
Mostra tutti

Veglia della croce in Sant’Ambrogio, venerdì 24 maggio 2019

VEGLIA DELLA CROCE

Venerdì 24 maggio, si è tenuta nella chiesa di Sant’Ambrogio la Veglia della Croce. Scelta non casuale perché quest’anno, a differenze del passato che vedeva la cerimonia in San Magno, c’era un motivo speciale: l’inaugurazione del seicentesco affresco dei fratelli Lampugnani: Sant’Ambrogio entra a Milano a cavallo.

La cerimonia è stata emozionante, con tutte le Reggenze che sono partite da Palazzo Comunale scortando la Santa Croce per entrare in Chiesa accolti da Monsignore, che ha salutato e ringraziato tutte le autorità, paliesche e non, tra cui il Commissario Prefettizio Cristiana Cirelli, per la prima volta in una cerimonia ufficiale col prestigioso manto di Supremo Magistrato, e i tanti cittadini che affollavano la navata.

Molto forte anche la parte “spettacolare”, a partire dall’attore Antonio Zanoletti che, vestito in costume d’epoca, ha interpretato lo stesso Sant’Ambrogio rileggendone alcuni scritti. Agli interventi di Monsignor Angelo Cairati ha fatto da contrappunto il virtuosismo pianistico del maestro Marco Colombo, mentre è toccato all’ensemble Atmo Sfera emozionare i presenti con l’incontro musicale conclusivo, tratto dal concerto Bellezza Divina, i volti di Maria nella musica antica.

Il Gran Maestro del Collegio dei Capitani Alberto Oldrini ha ringraziato a sua volta tutti, a partire dal past Gran Maestro Romano Colombo che ha dato il via al restauro dell’affresco insieme all’Accademia di belle Arti di Brera (ma c’erano anche Marco Ciapparelli, Alberto Romanò, Norberto Albertalli che hanno rivestito il Manto negli anni passati e Riccardo Ciapparelli che ha seguito i lavori), alla Fondazione Ticino Olona (c’era il presidente Salvatore Forte) che ha contribuito alla realizzazione dell’impegnativa impresa. L’affresco è stato rivelato, sotto i riflettori dopo anni, tra gli applausi del pubblico che affollava il tempio in ogni ordine di posti. Nella foto di gruppo ci sono anche le ragazze di Brera che vi hanno lavorato

Il “Crocione” è poi tornato in Basilica, accolto da un concerto di campane, prima di conoscere la sua… prossima destinazione.