Presentato il Palio 2019

Traslazione della Croce ed Emissione del Bando
26 Aprile 2019
Concerto di Pasqua
27 Aprile 2019
Mostra tutti

Presentato il Palio 2019

PRESENTATO IL PALIO 2019
Nella conferenza stampa del 26 aprile

 

V enerdì 26 aprile, nella Sala degli Stemmi di Palazzo Malinverni, le autorità paliesche hanno presentato l’edizione 2019 del Palio di Legnano che si terrà il 2 giugno prossimo. Al tavolo dei relatori il Cavaliere del Carroccio Mino Colombo, il Gran Maestro del Collegio dei Capitani Alberto Oldrini, il Supremo Magistrato Gianbattista Fratus e, per la Famiglia Legnanese, Fabrizio Rovesti a rappresentare il presidente, Gianfranco Bononi, impossibilitato a intervenire.

Tutti hanno sottolineato l’eccellenza della nostra manifestazione: dalla qualità della sfilata alla sicurezza della corsa, evidenziando l’importanza di avere, dopo tanti anni, la diretta tv da Rai2, a testimoniare l’importanza acquisita anche fuori dai confini cittadini. La trasmissione durerà circa novanta minuti, a partire dalle ore 18. Su Telelombardia ci sarà invece tutta la diretta intera. In entrambi i casi ci saranno “esperti legnanesi” a commentare.

Elencate le manifestazioni di rito, dalla Traslazione della Croce ai Manieri aperti del Primo Maggio che vedranno impegnate tutte le Contrade con tante belle idee, alla Provaccia (“che sarà speciale la sera del 31 maggio” ha detto il Gran Maestro “in onore del suo trentacinquesimo anniversario”).

Fabio Poretti, direttore del coro Niccolò Paganini, ha presentato l’ensemble che, con i ragazzi della scuola Barbara Melzi, canterà l’inno di Mameli al campo.

Il Cavaliere del Carroccio, Mino Colombo, ha confermato che il mossiere sarà ancora Massimiliano Narduzzi, mentre cambierà la composizione della Compagnia della Morte così come chi impersonerà l’Alberto da Giussano nella carica (ancora top secret). Presentata anche la campagna di comunicazione (“Testa a testa. Dal 1176 storia, tradizione e competizione”) e il Peso del Palio, opera di Andrea Branzi, grande interprete del design internazionale.

Fabrizio Rovesti ha sottolineato che la Famiglia Legnanese sarà come sempre al fianco del Palio: dagli scatti del gruppo fotografico alle sfide del gruppo scacchistico, e nella giornata dei manieri aperti ospiterà una mostra di bonsai. Nel giorno del Palio, tradizionale accoppiata a cura della sezione filatelica: annullo e cartolina nell’ “ufficio postale” di Villa Jucker, dalle ore 9.30 alle 13.

Paolo Ferrè ha ricordato la sintonia dei commercianti legnanese con il mondo Palio nelle varie iniziative, a partire dall’aperitivo che sarà offerto sabato 27 prima della traslazione della Croce, con i negozi che porranno in vetrina grafiche in tema, come già l’anno scorso in centro città.

Il Gran maestro Alberto Oldrini ha ricordato che quest’anno “la Veglia della Croce, invece che a San Magno si svolgerà nella chiesa di Sant’Ambrogio, per presentare alla città il restaurato affresco, nella fiancata di sinistra ‘Sant’Ambrogio entra in Milano’ di Francesco e Giovanni Battista Lampugnani, dei primi XVII sec. Un progetto del Collegio dei Capitani sostenuto dalla Fondazione Ticino Olona cui hanno lavorato insegnanti e allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Brera”.