UN PALIO A BRACCIA APERTE

Cena di Natale Giallorossa
29 novembre 2018
Investitura Contrada Sant’Ambrogio
1 dicembre 2018
Mostra tutti

UN PALIO A BRACCIA APERTE

IL MONDO DEL PALIO E’ SOLIDARIETÀ

La mattina del 29 novembre, in Cenobio al Castello, alla presenza dei membri del Direttivo e di tutte le Reggenze, il Gran Maestro Alberto Oldrini ha esposto ai giornalisti un progetto di solidarietà che continua l’esperienza di tre anni fa, questa volta con l’aiuto dei supermercati Tigros dove sarà possibile fare la spesa con la carta Melaregalo in tutti i punti vendita (i più vicini a Legnano sono quelli di Castellanza, Canegrate e Dairago). Si tratta di una card “caricata” con cinquanta euro per dare sollievo a persone e famiglie in difficoltà, soprattutto nei momenti di crisi che stiamo vivendo.

Alberto Oldrini ha voluto porre l’accento nella rinnovata disponibilità del mondo Palio a farsi carico delle criticità che la comunità si trova a dover affrontare: “con un contributo che, per quanto non risolutivo, darà più serenità a chi si trova a dover fare i conti con una difficile quotidianità.” E questo, ha continuato: “è stato possibile prima di tutto per la prontezza con cui le Contrade hanno  accettato senza indugi la proposta del Collegio, e senza aspettare un minuto hanno messo a disposizione le proprie risorse, a partire da un Capitano che, conoscendo Orrigoni e Tigros per motivi professionali, si è attivato per farli entrare nel progetto. Ma anche grazie a tutti coloro che hanno voluto, come sempre, essere con noi in questa importante, e delicata, operazione: il Comitato Palio, la Famiglia Legnanese, il Comune, la Chiesa, e  naturalmente i supermercati Tigros.”

“Sono state in primis le Contrade a dare sostanza a un’idea che, in soldoni, vedrà duecentoquaranta famiglie ricevere la carta. A ciascuna Contrada ne saranno date trenta che poi i sacerdoti consegneranno a nuclei o persone di cui conoscono situazioni e problemi. Voglio sperare che il nostro piccolo aiuto possa servire a rendere più sereno il loro Natale.”

Paolo Orrigoni, presidente di Tigros Spa, ha voluto ringraziare il mondo del Palio per “avermi dato la possibilità di contribuire attivamente alla vita del territorio, come del resto cerchiamo sempre di fare, ancor più in momenti come il Natale, che mette insieme tradizione e aiuto reciproco, un modo per sentirsi comunità nell’aiutare chi ne ha bisogno.”

Il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, dopo aver portato i saluti del Cavaliere del Carroccio Mino Colombo purtroppo assente per altri impegni, si è detto contento di “vedere il mondo del Palio aperto alle richieste della comunità, con l’idea di un aiuto che sa unire la spinta delle associazioni al contributo del privato. Se pensiamo al concetto del dono, del dare agli altri, ecco che riusciamo a vedere come l’universo Palio non sia una galassia a sé stante ma al contrario un’entità viva, capace ci mettere in moto iniziative preziose per la città, che sono orgoglioso di rappresentare e a nome di cui vi ringrazio tutti.”

Il presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi, si è unito agli unanimi sentimenti di gratitudine per le energie messe in campo e ha sottolineato come “la nostra città sappia esprimere valori come quello della solidarietà, sensibilità cui ci siamo sentiti da subito vicini nell’aderire a un progetto che condividiamo con piacere.”

Don Fabio Viscardi, decano della chiesa legnanese in rappresentanza di monsignor Cairati che non ha potuto esserci per impegni precedentemente presi, ha portato il saluto delle parrocchie a questo gesto solidale che aiuta le persone che si trovano a vivere momenti difficili. E ha individuato in due direzioni le tematiche principali che mettono in difficoltà persone e famiglie “Da un lato l’aspetto culturale, che spesso non ci permette di ragionare sulle radici e sui tipi di povertà, dall’altro quello della solitudine, di persone e nuclei famigliari che si sentono abbandonati in un cammino di sofferenza.”

Gran Maestro e Decano hanno infine comunicato che la mattina dell’11 dicembre, nella casa Parrocchiale del Ss. Redentore in via Barbara Melzi, saranno affidate ai parroci le carte Melaregalo, che poi provvederanno essi stessi a distribuire.