Festa Della Candelora e Investitura a Legnarello

A Sant’Ambrogio Isacco Colombo e il Suono del Medioevo
4 febbraio 2018
Cena in Maschera a San Bernardino
8 febbraio 2018
Show all

Festa Della Candelora e Investitura a Legnarello

FESTA DELLA CANDELORA E INVESTITURA A LEGNARELLO

Una bella domenica di sole ha contribuito alla riuscita della festa della Contrada di Legnarello, quella Candelora altrimenti nota come Caru mi caru ti (sal savevi, mai pù sa maridevi!…).

La mattinata si è aperta con l’usuale mercato, quest’anno con molte più bancarelle del solito, in cui non mancavano i tradizionali “firunat” coi loro filoni di castagne, quest’anno – a detta di tutti – particolarmente gustosi per la buona annata del frutto autunnale.

Per tutto il giorno maniero animato, con tanti visitatori che hanno potuto vedere i costumi e i lavori effettuati negli ultimi anni dalle esperte dame di contrada (con la supervisione del prof. Alessio Francesco Palmieri Marinoni) insieme alle studentesse del Bernocchi iscritte ai corsi di moda e costume.

Quest’anno l’investitura è stata spostata al pomeriggio, per l’arrivo dell’Arcivescovo a capo della Diocesi milanese, Mario Delpini. Dopo l’esibizione degli sbandieratori Città di Legnano chiesa affollata per la messa concelebrata col clero legnanese, in cui mons. Delpini, nell’omelia, ha ricordato l’importanza “di saper vedere il meglio negli altri senza prevenzioni, con apertura e capacità di condivisione, nello spirito di una comunità accogliente”.

La cerimonia di investitura ha nominato alla Reggenza di Contrada: il Capitano Stefano Cambrai, la Castellana Lucia Alli, il Gran Priore Alessandro Mengoli, lo scudiero Andrea Castiglioni e la Gran Dama Clara Casati Colombo.

Il Premio della Bontà per il 2017 è stato assegnato alla signora Santuzza Masetti, ha chiuso le celebrazioni il parroco di Legnarello, don Giuseppe Prina, che si è dimostrato acceso contradaiolo con la consueta disponibilità “a trattenere il Crocione ancora per qualche anno”!

Infine, tutti al Centro Parrocchiale, prima per un momento di benedizione nella cappella, dove mons. Delpini ha invocato la benedizione sui piccoli e le loro famiglie, in occasione della Giornata per la Vita, poi nel salone i discorsi delle massime autorità paliesche: il Supremo Magistrato Gian Battista Fratus, il Gran Maestro Alberto Oldrini, il Cavaliere del Carroccio Mino Colombo e il presidente della Fondazione Famiglia Legnanese, Mauro Mezzanzanica che, pur dichiarando di parlare “super partes” non ha saputo nascondere l’appartenenza alla Contrada giallorossa.

A tutti loro un pensiero e l’immancabile “firun” di castagne.