CONTRADA SAN DOMENICO – TERZO APPUNTAMENTO CON “LETTURE IN PALIO”: ANDREA VITALI

CONTRADA LEGNARELLO – IL MAGGIO GIALLO-ROSSO…E NON SOLO…
21 maggio 2017
CORSE DI ADDESTRAMENTO – LE IMMAGINI DI VALENTINA COLOMBI
25 maggio 2017
Mostra tutti

CONTRADA SAN DOMENICO – TERZO APPUNTAMENTO CON “LETTURE IN PALIO”: ANDREA VITALI

Il 26 aprile arriva in Contrada San Domenico , uno degli autori italiani più letti e più amati in assoluto: Andrea Vitali. Ci parlerà di “A cantare fu il cane”, ultimo suo romanzo edito da Garzanti (mai titolo fu più azzeccato!):
“A cantare fu il cane” ci offre una delle storie più riuscite di Andrea Vitali. I misteri e le tresche di paese, gli affanni dei carabinieri e le voci che si diffondono incontrollate e senza posa, come le onde del lago, inebriate e golose di ogni curiosità, come quella della principessa eritrea Omosupe, illusionista ed escapologa, principale attrazione del circo Astra per le sue performance, ma soprattutto per il suo ombelico scandalosamente messo in mostra. E per la quale, così si dice, ha perso la testa un giovanotto scomparso da casa…
Una storia ambientata come sempre a Bellano, nel 1937, che come sempre regala grandissimo divertimento al lettore.
Vi aspettiamo
Andrea Vitali è nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha esordito come scrittore nel 1989 con il romanzo Il procuratore. Approdato alla Garzanti nel 2003 con Una finestra vistalago, ha continuato a riscuotere ampio consenso di pubblico e di critica con i romanzi che si sono succeduti, costantemente presenti nelle classifiche dei libri più venduti, ottenendo, tra gli altri, il premio Bancarella nel 2006 (La figlia del podestà), il premio Ernest Hemingway nel 2008 (La modista), il premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante, il premio Campiello sezione giuria dei letterati nel 2009, quando è stato anche finalista del premio Strega (Almeno il cappello), il premio internazionale di letteratura Alda Merini, premio dei lettori, nel 2011 (Olive comprese).
Nel 2008 gli è stato conferito il premio letterario Boccaccio per l’opera omnia e nel 2015 il premio De Sica

letture3