Cerimonia di investitura religiosa del Gran Maestro del Collegio dei Capitani

Il 25 Ottobre l’Investitura ufficiale del Gran Maestro nell’antica chiesa di Sant’Ambrogio, alle ore 19
10 Ottobre 2019
Trionfo Dei Bolliti sulla tavola Biancorossa
28 Ottobre 2019
Mostra tutti

Cerimonia di investitura religiosa del Gran Maestro del Collegio dei Capitani

La sera di venerdì 25 ottobre, alle ore 19 nella chiesa di Sant’Ambrogio, si è svolta la cerimonia di investitura religiosa del Gran Maestro del Collegio dei Capitani.

Dopo l’ingresso nell’antico tempio del corteo formatosi a Palazzo Malinverni e guidato dal Cavaliere del Carroccio Mino Colombo e dal Presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi (il Supremo Magistrato Cristiana Cirelli è arrivata poi direttamente in chiesa), Monsignor Angelo Cairati ha benedetto il nuovo Gran Maestro, Pippo La Rocca, nominandolo col tocco della spada già imbracciata dai predecessori ma soprattutto esortandolo, citando testi sapienziali, a “non ascoltare i cattivi consiglieri, ma a fare invece tesoro di quanto detto dalle persone oneste e capaci”.

Il Capitano Anziano Antonio De Pascali, a nome di tutte le Reggenze, ha esclamato il Giuramento di Fedeltà al Gran Maestro, poi sottoscritto dai Capitani di tutte le Contrade prima degli Onori al Gran Maestro, a spade alzate tra il rullo dei tamburi e delle chiarine.

Ricevuti i “segni del comando” (oltre alla spada il collare, gli speroni e la Croce pettorale, restituiti a Monsignore dal Gran maestro uscente Alberto Oldrini), Pippo La Rocca ha voluto ringraziare “gli attori del Palio”, ovvero “il presidente della Famiglia Legnanese, il Cavaliere del Carroccio, i Capitani, le Castellane e i Gran Priori, le Contrade tutte, i cittadini legnanesi e le loro autorità, i Cerimonieri, l’Ufficio Palio, l’Oratorio delle Castellane” e, ultimi, ma non certo per importanza “il mio Vice Andrea Monaci e tutto il Direttivo del Collegio”.

La Rocca ha infine ringraziato Roberto Clerici, artefice della targa che, presentata sull’altare e benedetta da Monsignore, verrà poi collocata proprio in Sant’Ambrogio: “segno e memoria delle cerimonie passate ma soprattutto per far conoscere l’importanza di questo luogo per il Collegio dei Capitani, che vi celebra da sempre le proprie investiture religiose”.

Rientro, ancora in corteo, a Palazzo Malinverni, per un aperitivo conviviale nella Sala degli Stemmi, dove Pippo La Rocca ha ringraziato nuovamente tutti e in particolare la sua signora “per la pazienza che mi dona”.