All’Ungherese Redli il 42° Trofeo Carroccio

Cena sociale dell’Oratorio delle Castellane
20 novembre 2017
La scherma mondiale a Legnano per un Trofeo “capolavoro”
20 novembre 2017
Show all

All’Ungherese Redli il 42° Trofeo Carroccio

L’ungherese Redli vince il 42° Trofeo Carroccio e “regala” alla Contrada di San Martino una stoccata vincente!

È stata una finale entusiasmante quella della 42esima edizione del Trofeo Carroccio, conclusasi il pomeriggio di sabato 18 novembre al Pala Borsani di Castellanza con l’assegnazione della medaglia d’oro al magiaro Redli che ha battuto in finale Berta, compagno di squadra con un punteggio di 15-6.

Per l’Italia non c’è stata storia, i nostri Azzurri si sono arresi ai tabelloni dei quarti dove Pizzo (oro ai Mondiali di Lipsia 2017) e Fichera hanno lottato fino all’ultima stoccata per guadagnare punti verso la finale ma purtroppo si sono dovuti arrendere accettando la sconfitta. Pizzo è stato eliminato proprio dall’ungherese Berta con un punteggio di 15-13 mentre Fichera è stato superato dallo svizzero Heinzer con un punteggio di 15-6. Tra i quattro finalisti c’era anche rappresentata la nazione del Kazakistan con lo spadista Kurbanov, battuto ai tempi supplementari da Redli, vincitore poi del “Carroccio”. L’edizione di quest’anno ha visto una partecipazione straordinaria (275 atleti in rappresentanza di 50 squadre).

All’ungherese Redli era stata abbinata (tramite sorteggio) la Contrada di San Martino che grazie alle stoccate vincenti dello spadista magiaro ha festeggiato anch’essa la vittoria con l’aggiudicazione di un originale trofeo in cristallo, offerto dalla società Club Scherma Legnano, organizzatrice dell’evento e consegnato a bordo pedana direttamente dal Gran Maestro del Collegio dei Capitani del Palio, Alberto Oldrini, al quale il sodalizio schermistico legnanese è profondamente riconoscente per il coinvolgimento e l’attenzione sempre viva dimostrata nel mantenere una tradizione storica ormai consolidata.

Domenica 19 novembre è in programma la gara a squadre dove per l’Italia saliranno in pedana gli Azzurri Paolo Pizzo, Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarelli, allenati dal C.T. Sandro Cuomo, già vincitore del Trofeo Carroccio nel 1988. Sono grandi le aspettative riposte sul quartetto azzurro sia da parte della Federazione Italiana Scherma che da parte del Presidente del Club Scherma Legnano, Daniele Zanardo con il Vice Presidente Giuseppe Zalum, il Consiglio Direttivo, i Maestri, gli Istruttori, e tutti gli atleti che hanno lavorato insieme per la buona riuscita della manifestazione. Sentire l’inno nazionale italiano, desiderio pronunciato all’unanimità sarebbe il regalo più bello per coronare un meritato successo, valorizzando la voglia di essere squadra sempre. Lo sport insegna a “raccogliere” sfide e vincerle è ciò che “ripaga” più di ogni altra cosa.

Appuntamento quindi per domenica 19 sugli spalti del Palaborsani con inzio gara alle 9.30 e finali a squadre a partire dalle ore 14.45. L’ingresso è libero e non ci resta che aspettarvi numerosi.

Michela Manzotti
Club Scherma legnano